Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page
Ricerca
Ricerca

Le linee di ricerca perseguite dal Dipartimento in questi anni sono molteplici pur se, per quanto possibile, sono stati scelti argomenti ed ambiti interdisciplinari.

Un progetto di ricerca sviluppato d'intesa con la Regione Calabria e gli ordini professionali ha consentito la costituzione di un sito on line dell’ Osservatorio Politiche Pubbliche per le Autonomie Locali, in cui confluiscono materiali di ricerca, bibliografici e giurisprudenziali che approfondiscono tematiche relative alla legislazione degli enti territorial.

Nell'ambito della materia della prevenzione sono state sviluppate ricerche di livello internazionale in ordine alla lotta alla corruzione e alla confisca dei proventi del reato, anche in collaborazione con la sede ONU di Vienna e la Rappresentanza d'Italia presso le Organizzazioni internazionali ivi presenti, che ha ospitato docenti e studenti per stages formativi. In questo ambito opera il Cerpec (Centro di ricerca sulle misure di prevenzione e sull'economia della criminalità), che, d'intesa con il Tribunale di Reggio Calabria e con la collaborazione dell'Agenzia dei beni confiscati con sede a Reggio Calabria, coinvolge studenti e specialisti del settore nello studio delle misure di prevenzione e di utilizzo sociale dei beni confiscati.

Sul versante dello sviluppo socio economico si collocano i Laboratori di ricerca applicata: il Laboratorio ReTMES (Research Team forMediterranean Entrepreneurship and Startups) - con 120 professori e ricercatori di vari Paesi - svolge ricerche su nuove modalità di creazione di impresa ed accompagna i giovani, d'intesa con Confindustria, in percorsi di formazione imprenditoriale; il Cat Lab (Economics and Management of cultural environmental and tourist resources) valorizza i beni culturali, turistici e ambientali; il Decisions Lab studia le modalità di scelta dei decisori istituzionali, strutturando ricerche di livello internazionale.

Il Dipartimento ha coltivato, infine, una linea di ricerca sul versante dei diritti di cittadinanza, anche in questo caso con ricadute locali, in quanto il territorio è luogo di approdo di persone in fuga dalle guerre e dalla miseria. Il Centro di ricerca sulle cittadinanze (CeRiC) a cui aderiscono docenti di 11 Atenei con comitato scientifico internazionale - analizza, in una prospettiva interdisciplinare, le cittadinanze nazionali e sovranazionali, nel quadro dei processi di inclusione sociale dei nuovi poveri e degli immigrati e collabora con diverse istituzioni locali. Il CeRiC ha attualmente avviato una ricerca che coinvolge oltre venti studiosi per la realizzazione di un "Dizionario dei diritti degli stranieri". Il MICHR (Mediterranea International Centre for Human Rights Research) è un network di 40 Università, sopratutto dell'America Latina, per lo studio ed il confronto dei diritti umani nei vari ordinamenti.

I diritti di cittadinanza vengono declinati anche attraverso la qualità di un'offerta culturale di ampio respiro. In questo contesto il Laboratorio per l'Estetica del Diritto (CRED) organizza il Festival della Letteratura e del diritto, con il coinvolgimento di scrittori e registi ed un corso specifico di Diritto e letteratura, rivolto agli studenti delle scuole superiori. Pubblicazioni specialistiche in materia romanistica da parte del Laboratorio di Epigrafia e Papirologia giuridica.

Il Centro di ricerca interdisciplinare sulla disabilità realizzato all'interno del Dipartimento, d'intesa con l'Ateneo, si pone quale luogo per affrontare le sfide legate all'inclusione della diversità del contesto sociale.

Il Dipartimento è altresì sede principale in Italia dell'Associazione italo-argentina dei professori di diritto amministrativo.

Il Dipartimento gestisce la rivista on line di classe A dell’area 12 Il diritto dell’economia.

La biblioteca del Dipartimento oltre ad avere un patrimonio documentario particolarmente significativo dispone anche di un ampio catalogo con la possibilità di consultazioni online di riviste, offrendo, così, al territorio un valido strumento di aggiornamento non solo per privati ma anche per professionisti, magistrati notati e pubbliche amministrazioni. Nelle due sedi principali (Palazzo Zani e Salita Melissari) si trovano aule multimediali per accessi diretti alle riviste giuridiche ed economiche.

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1695510

Fax +39 0965.1695343

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1695306-7-8

Fax +39 0965.1695345

Indirizzo e-mail

Didattica Giurisprudenza

Tel +39 0965.1695402

Fax -

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.655293

Fax +39 0965.654177

Indirizzo e-mail

Didattica Economia

Tel +39 0965.1695403

Indirizzo e-mail

Indirizzo e-mail


Orientamento

Tel +39 0965.1695364

Fax -

Indirizzo e-mail

Social

Feed RSS

Facebook

Twitter

YouTube